V DOMENICA DI QUARESIMA

“Lazzaro vieni fuori” (Gv 11, 1-45)
Pane della vita

DOMENICA 2 APRILE

SIMBOLO: PANE
PAROLA CHIAVE: CONDIVISIONE

UN PENSIERO: Quando una persona cara ci lascia è un momento molto triste, è stato così anche per Gesù, quando il suo amico Lazzaro è spirato. Lazzaro doveva poi essere una gran brava persona perché al suo funerale cera così tanta gente, e sicuramente non era tanto vecchio perché le sorelle erano proprio disperate. Un uomo buono ancora giovane… ma perché Dio ha voluto così? Nel brano non c’è risposta, anzi Gesù lascia proprio che vada così e non interviene… inspiegabile, proprio Lui che ha operato tante guarigioni. Alla vista dell’amico morto si commuove ma non dispera e subito dopo lo risuscita. Con Lazzaro, Gesù anticipa quello che da lì a pochi giorni succederà anche a Lui. Infatti nell’ultima cena Gesù sceglierà di donarsi come pane della vita per tutti. Quel dono immenso di Amore lo ricordiamo ancora oggi, come segno di speranza e di vita oltre la morte.

  • Vivere la domenica: durante la consacrazione del pane e del vino, cerco di pregare intensamente pensando al grande sacrificio di Amore fatto da Gesù che si è donato tutto per tutti.
  • Vivere la settimana: mi impegno a pregare prima di ogni pasto insieme alla mia famiglia e a non sprecare il cibo.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!