Articoli

Uniti in Te

Tutti gli oratori di settimo, San Giuseppe, San Vincenzo, San pietro, SS Trinità e Santa Maria, hanno avuto modo di incontrarsi durante il ritiro del 17-18 Marzo. Evento forse mai capitato prima.
Il titolo della due giorni era ‘Uniti in Te, guidati dalla Parola di Dio attraverso la lettura e meditazione della prima lettera ai Corinzi di San Paolo, nella quale l’apostolo afferma che noi tutti insieme formiamo il corpo di Cristo, ‘ciascuno per la sua parte’.

Per capire meglio il brano e ciò che volesse dire, ciascun gruppo dei diversi oratori ha mostrato agli altri qualcosa che lo rappresentasse appieno, la sua peculiarità insomma, chi con attività più giocose, chi con momenti di maggior riflessione, il tutto preparato precedentemente nei rispettivi momenti di gruppo in oratorio prima dell ritiro. Senza rendercene conto, abbiamo quindi dato vita a un vero e proprio corpo. Eravamo noi le sue membra.

Abbiamo successivamente dedicato del tempo ad un momento di deserto durante il quale abbiamo riflettuto e risposto alle domande che la sera prima ciascun gruppo aveva posto.

Siamo giunti quindi alla conclusione che effettivamente ogni oratorio, ciascuno con le sue caratteristiche, rappresenta una parte fondamentale di un corpo, di un’unità e che la nostra diversità non è altro che un’immensa ricchezza da condividere!

Ad oggi posso dire di aver vissuto un’esperienza irripetibile, unica ed emozionante. Nonostante molti di noi non si conoscessero, abbiamo subito legato e condiviso non solo momenti di riflessione, ma anche di divertimento.

È proprio questo il bello: sapere di essere tutti lì per lo stesso motivo, con persone che condividono la tua stessa passione e l’amore per Dio. È un momento per staccare un po’, per prendersi del tempo per se stessi. È sempre un piacere per me, partecipare a questi momenti. Torno sempre a casa con qualcosa in più.

Ad oggi, sono consapevole della bella realtà che ho intorno, che forse prima non conoscevo perché ero chiusa nella mia nicchia, nel mio piccolo oratorio. Così, quello che pensavo fosse un intero mondo, ho scoperto essere solo una piccola parte di un grande puzzle, che ciascun oratorio di Settimo con il suo contributo forma.

‘Dio ha composto il corpo, conferendo maggior onore a ciò che ne mancava, perché non vi fosse disunione nel corpo, ma anzi le varie membra avessero cura le une delle altre.’

 

Sofia

Campo medie 2016: un’autentica bellezza

Dal 10 al 16 luglio i ragazzi dalla 5 elementare alla 3 media degli oratori Santissima Trinità e Santa Maria sono partiti – accompagnati da noi animatori – per i consueti campi estivi con destinazione Muzzano, in provincia di Biella.

Siamo stati ospitati dalla casa dei Salesiani Don Bosco, un luogo accogliente e perfetto per trascorrere 6 giorni in armonia.

L’ambientazione del campo è stata basata sul film “Il Piccolo Principe”, da cui sono stati estratti i temi di ogni giorno, temi che hanno aiutato ragazzi e animatori a crescere e a comprendere cosa davvero è essenziale nella vita: non gli oggetti, i videogiochi, apparire nei social, ma semmai le persone che ci stanno accanto, gli affetti, la famiglia e in ultimo non certamente per importanza, il Signore, colui che davvero ci ha insegnato ad Amare veramente, senza calcoli, senza interesse. L’amore, quello vero non si vede, è difficile da raccontare ma lo si può rendere concreto, reale e presente nella nostra vita e in chi ci sta accanto.

Tante sono state le attività che abbiamo fatto noi animatori insieme ai ragazzi, alcune riguardanti la riflessione altre il gioco, ma nulla è paragonabile al legame che si instaura con loro, vivere 24 ore su 24 con dei ragazzi che a mala pena si conoscono per le poche ore passate insieme all’oratorio o addirittura non si conoscono proprio perché di un altro oratorio. Tutto questo è un qualcosa di bello e allo stesso tempo indescrivibile.

Non nego che io, come animatrice, avevo un po’ di timore nel partire per i campi, essendo la prima esperienza, ma ciò che ti viene donato in questa avventura non è paragonabile ad un semplice ritiro o al Grest; si vivono molte emozioni, troppe ed è un’esperienza che ti toglie il fiato. Anche il fatto di dover collaborare con altri animatori di un altro oratorio poteva apparire come un ostacolo in questa avventura, ma così non è stato, anzi semmai è stata una una splendida opportunità per conoscersi, imparare ed infine per crescere insieme.

Siccome il tema cardine era la bellezza, per me la bellezza sono quei bambini e ragazzi che, ognuno nel proprio pianeta, come il piccolo principe, riescono a creare un universo completo, ricco e spettacolare, segno della grandezza di Dio!

Grazie veramente a tutti per aver reso questa esperienza tale come lo è stata!

Arrivederci è a sabato 17 settembre per continuare a crescere insieme CIRCOndati di GIOIA!

Sara