IV DOMENICA DI QUARESIMA

La piscina di Sìloe (Gv 9,1-41)
“Io sono la luce del mondo”

DOMENICA 26 MARZO

SIMBOLO: LAMPADA
PAROLA CHIAVE: OFFERTA

UN PENSIERO: oggigiorno, distinguere un cristiano da un non credente è diventato veramente difficile! Abbiamo tutti sguardi “spenti”, tristi, privi di gioia. Preghiamo poco, magari fatichiamo ad andare a messa e rischiamo di rimanere chiusi nelle nostre camere. Ci sentiamo un po’ come il cieco del brano evangelico di questa domenica, come dei mendicanti di felicità. Se vogliamo essere felici e far si che i nostri volti riacquistino luce, dobbiamo affidarci a Gesù. Lui è la luce che splende nelle tenebre e che le tenebre non hanno vinto (Gv 1,5). Ma come fare? Semplice! Lasciamo che risplenda in noi la Luce di Cristo Gesù attraverso la costante preghiera, la santa Messa domenicale, i sacramenti.
Noi cristiani siamo la luce del mondo e siamo chiamati a risplendere e non a rimanere nascosti! Lasciamoci irradiare da Gesù e mettiamoci al suo servizio verso chi ha bisogno di aiuto, conforto e speranza.

Vivere la domenica: mi impegno a mettere da parte dei risparmi per la raccolta di Quaresima di fraternità per aiutare i bambini bisognosi.

Vivere la settimana: mi impegno ad essere “luce” per i miei amici e per i miei famigliari, cercando di vivere al meglio i doni che Dio mi ha fatto mettendoli a disposizione di chi ha bisogno di me.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!